SEI IN > VIVERE SIENA > ATTUALITA'
comunicato stampa

San Casciano dei Bagni presenta le nuove mappe turistiche interattive del territorio

3' di lettura
42

Il Comune di San Casciano dei Bagni ha presentato (domenica 26 marzo al Centro Polivalente di Celle sul Rigo) le nuove mappe turistiche interattive del territorio.

Un progetto realizzato dall’Amministrazione Comunale, in sinergia con la Cooperativa di Comunità Filo&Fibra, con fondi propri e fondi regionali destinati ai Centri Commerciali Naturali e ai Progetti Partecipativi, che narra il territorio in un modo unico: attraverso le voci delle persone che questo territorio lo vivono. Le nuove mappe interattive permettono al visitatore di conoscere San Casciano dei Bagni, e le frazioni di Celle sul Rigo, Palazzone, Ponte a Rigo e Fighine, in modo diverso dal solito. Nelle mappe, sono riportati numeri e lettere dell’alfabeto: i numeri indicano i luoghi di interesse storico, le lettere dell’alfabeto indicano i luoghi del racconto.

Ad ogni luogo indicato nella mappa corrisponde un totem e il visitatore, tramite i QR-code, può così ottenere sia le informazioni storiche dei luoghi d’interesse, sia ascoltare i racconti fatti direttamente dalle persone che il territorio lo vivono. I totem installati nel territorio sono circa 40. E così, ad esempio, della Piazzetta del Pozzo di Palazzone si potranno scoprire le notizie storiche, ma soprattutto i racconti di Martina, Almiro e Daniele; oppure a San Casciano dei Bagni, in Piazza del Pozzo, si potranno avere informazioni sull’affresco opera di Niccolò Circignani, detto il Pomarancio, custodito all’interno della Chiesa della Santissima Concezione, ma anche scoprire i racconti di Marino, che in quella piazza ha esercitato l’attività di calzolaio per tantissimi anni; e così via. Le mappe cartacee sono disponibili presso l'Ufficio Turistico di San Casciano dei Bagni.

Un modo innovativo di far conoscere il territorio ai visitatori ai quali apriamo le porte perché ‘un territorio’ - come è scritto nella mappa - “si conosce davvero solo vivendo la sua comunità” - afferma la Sindaca Agnese Carletti: la comunità di San Casciano dei Bagni vuol essere accogliente nei confronti di tutti coloro che vorranno conoscerci, soprattutto dopo la scoperta del ‘Santuario Ritrovato’ e vuol rimanere sé stessa e autentica. Questo strumento, che è ben più di una mappa, ci aiuterà a farlo. Ringrazio la Cooperativa di Comunità Filo&Fibra, sempre più presente, ed in particolare Camilla Recchiuti e Gloria Lucchesi che hanno curato il progetto, e la Cooperativa ARA, che lo ha realizzato”.

Le nuove mappe turistiche interattive si compongono di due progetti distinti, in realtà: uno, quello dell’Amministrazione Comunale, che ha mappato i luoghi di interesse e, il secondo, un progetto partecipativo realizzato dalla Cooperativa di Comunità Filo&Fibra che ha dato vita, oltre alla mappatura dei luoghi del racconto, anche al film “SCDB piccola storia d’Italia”. L’unione di questi due progetti ha permesso la realizzazione di un prodotto unico, innovativo e contemporaneo, da consegnare al visitatore, che con la mappe interattive potrà conoscere, oltre ai luoghi, anche tra i più nascosti del territorio comunale, le persone che vi abitano.

Il progetto partecipativo è stato un fantastico esperimento che ci ha permesso di raccogliere centinaia di testimonianze che sono diventate in primo luogo un archivio di racconti, in parte un film e in parte oggi vengono messe a disposizione per la ‘Carta del Racconto’” - afferma la Presidente della Cooperativa Gloria Lucchesi - “La Cooperativa sta lavorando molto sul territorio per creare un’attività produttiva che faccia dei mestieri della tradizione, dei prodotti del territorio e della sostenibilità i sui punti di maggiore forza: la cassetta di cottura ne è la massima espressione e abbiamo appena assunto una nuova sarta che sarà a servizio della comunità, sia nel negozio di Piazza del Pozzo di San Casciano dei Bagni, sia al centro polivalente di Celle sul Rigo”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-03-2023 alle 11:41 sul giornale del 29 marzo 2023 - 42 letture






qrcode